Visita il centro storico di Torino

Torino è una città dalle mille facce, la prima cosa che non può essere tralasciata
da quando si arriva qui sono le cime alpine che circondano la città.

Torino è una città dalle mille facce, aperta al mondo. La prima cosa da cui è impossibile distogliere lo sguardo quando si arriva a Torino sono le vette alpine, che si ergono all’orizzonte e circondano la città. La capitale del Piemonte è un esempio della perfetta combinazione di capolavori architettonici e monumentali, musei (ce ne sono più di 40), gallerie d’arte, buon cibo, ottimo vino, vita notturna e numerosi eventi mondiali come il Salone del Libro – la fiera internazionale del libro, Salone del Gusto – “International Salon of Taste” ed il Torino Film Festival.

Torino – “Piccola Parigi d’Italia”

Elegante, maestosa e misteriosa, “piccola Parigi d’Italia”, “città della Fiat”, polo dell’innovazione e città della cultura e dell’arte. E tutto questo è Torino, la principale città del Piemonte.

Un tempo un piccolo insediamento ai piedi delle Alpi, e successivamente la città dove nacquero i regni e gli imperatori, la capitale del regno e delle nazioni.

Oggi Torino è una città viva in costante sviluppo e che non dimentica il suo passato. E anche se non sei troppo appassionato di storia, non puoi rimanere indifferente e non resisterti al fascino dello straordinario centro storico di Torino con i suoi palazzi, i portici, le piazze, i templi e le basiliche.

Visitando Torino, troverai tutto ciò che rende l’Italia un paese affascinante: magnifiche piazze, residenze reali, cattedrali monumentali e chiese, musei di livello mondiale come il Museo Nazionale del Cinema e il Museo Nazionale dell’Automobile.

Cosa vedere a Torino

Piazza Castello è il cuore del centro storico di Torino. Lì il Palazzo Madama – un complesso di palazzi, che rappresenta perfettamente la storia della città. Ora ospita un museo di arte antica.

Alla sinistra del Palazzo Madama, dietro l’abile recinzione a trafori si trova il Palazzo Reale, la residenza principale della dinastia dei Savoia a Torino. Ci sono interni storici, mosaici, soffitti dipinti, mobili di lusso e piatti del 17 ° secolo.

La Mole Antonelliana – un simbolo di Torino, che può essere spesso visto sulle cartoline ricordo dedicate alla città. Questo è il più alto edificio in mattoni in Europa con un’altezza di 160 metri. La costruzione della torre iniziò nel 1863, anno di completamento dei lavori – 1889. Oggi vi è il Museo Nazionale della Cinematografia.

La Cattedrale di San Giovanni Battista, costruita nel XV secolo dal cardinale Domenico della Rovere. Nel XVII secolo la cappella della Sacra Sindone fu aggiunta alla cattedrale, dove, secondo la leggenda, dopo la crocifissione, il corpo di Gesù Cristo fu coperto.

Il Museo Egizio è la collezione più completa di reperti e manufatti dedicati alla cultura dell’antico Egitto. Il re di Sardegna, Karl Emmanuel III, era molto interessato alla storia dell’Egitto. La sua collezione iniziò con una tavoletta proveniente dall’altare dell’antico tempio della dea Iside. È successo a metà del XVIII secolo. L’artefatto impressionò il re così tanto che iniziò a raccogliere tutto ciò che riguardava la città antica. Quindi è risultato uno dei migliori musei del mondo.

Questa è solo una piccola parte dei tesori della città, situata sulle rive del fiume Po, che deve necessariamente diventare parte del tuo viaggio in Italia. Scopri i capolavori di Torino e non dimenticare di gironzolare per gli antichi mercati della città e rilassarti in uno dei tanti caffè storici della capitale piemontese.

E, naturalmente, la famosa cucina piemontese, che si trova nella città principale della regione, è particolarmente buona! Ci vuole solo 1 ora per arrivarci.

Pin It on Pinterest